Hosting nel cloud (Cloud Hosting)

perché combinare cloud e tecnologia di hosting tradizionale? A chi è rivolto e come può essere utilizzato? L'idea di base si basa sull'offerta di una “infrastruttura come servizio”, ovvero senza preoccuparsi dell'esatto dimensionamento delle risorse necessarie.
Per l'articolo completo su Cloud Hosting ...

Mostra filtro
Filtri di hosting
Host Me Host Filter

Sistema operativo

Spazio sul disco

Memoria RAM

Tipo di disco

Core della CPU

Ordinare

Punteggio - 9
A2hosting Logo
A2hosting

A2hosting

Entry
$5 /Mensile

50 Buoni

Posizioni dei server


A2hosting Servers in AmsterdamOlanda A2hosting Servers in Michiganstati Uniti A2hosting Servers in SingaporeSingapore
Confrontare
Trust Pilot Hostiso
Punteggio - 9.4
Hostiso Logo
Hostiso

Hostiso

1 CPU 1 GB
$9.99 /Mensile

Recensioni 33


Posizioni dei server


Hostiso Servers in RoubaixFrancia Hostiso Servers in MontrealCanada Hostiso Servers in Frankfurt am MainGermania Hostiso Servers in Buffalostati Uniti Hostiso Servers in SingaporeSingapore
Confrontare
Trust Pilot Go Daddy
Punteggio - 8.2
Go Daddy Logo
Go Daddy

Vai papà

Launch
$19.99 /Mensile

Recensioni 9977

26 Buoni

Posizioni dei server


Go Daddy Servers in IndiaIndia Go Daddy Servers in United Statesstati Uniti
Confrontare
Trust Pilot Cloud Ways
Punteggio - 9.4
Cloud Ways Logo
Cloud Ways

Modi cloud

DO1GB
$10 /Mensile

Recensioni 337

50 Buoni

Posizioni dei server


Cloud Ways Servers in TaiwanTaiwan Cloud Ways Servers in Sao PauloBrasile Cloud Ways Servers in Iowa Citystati Uniti Cloud Ways Servers in MontrealCanada Cloud Ways Servers in BangaloreIndia Cloud Ways Servers in SingaporeSingapore Cloud Ways Servers in BelgiumBelgio Cloud Ways Servers in TokyoGiappone Cloud Ways Servers in SydneyAustralia Cloud Ways Servers in ParisFrancia Cloud Ways Servers in Frankfurt am MainGermania Cloud Ways Servers in AmsterdamOlanda Cloud Ways Servers in LondonRegno Unito Cloud Ways Servers in SeoulCorea del Sud Cloud Ways Servers in IrelandIrlanda
Confrontare
Trust Pilot Host Gator
Punteggio - 5.6
Host Gator Logo
Host Gator

Host Gator

Hatchling Cloud
$4.95 /Mensile

Recensioni 735

37 Buoni

Posizioni dei server


Host Gator Servers in Houstonstati Uniti
Confrontare
Punteggio - 5.2
Dream Host Logo
Dream Host

Host da sogno

DreamObjects 40 GB
$0.95 /Mensile

29 Buoni

Posizioni dei server


Dream Host Servers in Ashburnstati Uniti
Confrontare
Trust Pilot Turnkey internet
Punteggio - 5.6
Turnkey internet Logo
Turnkey internet

Internet chiavi in ​​mano

Managed Quad-Core
$49.99 /Mensile

Recensioni 7

27 Buoni

Posizioni dei server


Turnkey internet Servers in New Yorkstati Uniti
Confrontare
Punteggio - 8.9
Aplex Host Logo
Aplex Host

Aplex Host

Lite X Cloud
$19.95 /Mensile


Posizioni dei server


Aplex Host Servers in Los Angelesstati Uniti Aplex Host Servers in AmsterdamOlanda
Confrontare
Trust Pilot Site Ground
Punteggio - 9.4
Site Ground Logo
Site Ground

Terreno del sito

Entry
$71.97 /Mensile

Recensioni 4832

13 Buoni

Posizioni dei server


Site Ground Servers in AmsterdamOlanda Site Ground Servers in Chicagostati Uniti Site Ground Servers in LondonRegno Unito Site Ground Servers in SingaporeSingapore
Confrontare
Punteggio - 7.4
Just Host Logo
Just Host

Solo host

Standard
$79.99 /Mensile

45 Buoni

Posizioni dei server


Just Host Servers in Provostati Uniti
Confrontare
Punteggio - 8.5
Host Hero Logo
Host Hero

Host Hero

Cloud Hosting
$3 /Mensile

Confrontare
Trust Pilot Known Host
Punteggio - 9
Known Host Logo
Known Host

Host conosciuto

Cloud-1
$50.4 /Mensile

Recensioni 18

27 Buoni

Posizioni dei server


Known Host Servers in Seattlestati Uniti Known Host Servers in AmsterdamOlanda
Confrontare
Trust Pilot Nexcess
Punteggio - 9.8
Nexcess Logo
Nexcess

Nexcess

Nexcess Cloud XS
$49 /Mensile

Recensioni 102


Posizioni dei server


Nexcess Servers in SurreyRegno Unito Nexcess Servers in Dearbornstati Uniti Nexcess Servers in AmsterdamOlanda Nexcess Servers in SydneyAustralia
Confrontare
Trust Pilot Liquid Web
Punteggio - 9.4
Liquid Web Logo
Liquid Web

Web liquido

Up to 5 VMs
$2499 /Mensile

Recensioni 406

45 Buoni

Posizioni dei server


Liquid Web Servers in Phoenixstati Uniti Liquid Web Servers in AmsterdamOlanda
Confrontare
Trust Pilot IO Zoom
Punteggio - 8
IO Zoom Logo
IO Zoom

Zoom IO

Cloud 1GB
$5 /Mensile

Recensioni 47


Posizioni dei server


IO Zoom Servers in AmsterdamOlanda IO Zoom Servers in Atlantastati Uniti IO Zoom Servers in LondonRegno Unito
Confrontare
Punteggio - 7.2
InMotion Hosting Logo
InMotion Hosting

Hosting InMotion

cVPS-1
$5 /Mensile

12 Buoni

Posizioni dei server


InMotion Hosting Servers in Los Angelesstati Uniti
Confrontare
Trust Pilot Host Presto
Punteggio - 9.8
Host Presto Logo
Host Presto

Host Presto

CloudServer1
$14.98 /Mensile

Recensioni 471


Posizioni dei server


Host Presto Servers in LondonRegno Unito
Confrontare
Trust Pilot Mocha Host
Punteggio - 9
Mocha Host Logo
Mocha Host

Mocha Host

Altura-3
$19.02 /Mensile

Recensioni 1235

39 Buoni

Posizioni dei server


Mocha Host Servers in NetherlandsOlanda Mocha Host Servers in Chicagostati Uniti Mocha Host Servers in AustraliaAustralia Mocha Host Servers in CanadaCanada Mocha Host Servers in ChinaCina Mocha Host Servers in United KingdomRegno Unito
Confrontare
Trust Pilot Keliweb
Punteggio - 9.8
Keliweb Logo
Keliweb

Keliweb

Cloud H1
$28 /Mensile

Recensioni 453


Posizioni dei server


Keliweb Servers in MilanoItalia
Confrontare
Trust Pilot Kvc WebHost
Punteggio - 9.6
Kvc WebHost Logo
Kvc WebHost

Kvc WebHost

VPS H Hosting
$14.99 /Mensile

Recensioni 57


Posizioni dei server


Kvc WebHost Servers in Oklahoma Citystati Uniti
Confrontare
Trust Pilot AE Server
Punteggio - 9.6
AE Server Logo
AE Server

Server AE

Cloud 2
$18.79 /Mensile

Recensioni 143


Posizioni dei server


AE Server Servers in MunichGermania AE Server Servers in DubaiEmirati Arabi Uniti AE Server Servers in Lansingstati Uniti
Confrontare

Cloud Hosting, scopriamo le potenzialità di questo tipo di cloud computing, chi può trarne vantaggio, e gli eventuali svantaggi di questa tecnologia.

 

 

What is Cloud Hosting

 

 

Cloud hosting| Sono diversi gli articoli in rete che iniziano a parlare del mondo del cloud computing. Sembra che finalmente stiamo uscendo dal preconcetto che sia solo una moda, e stiamo finalmente apprezzando le potenzialità di questa tecnologia (ovviamente ci sono anche gli svantaggi).

 

La definizione di cloud hosting non è chiara a molti giustamente. Tra le tante cose che questa tecnologia ha fatto, una delle meno meritevoli è stata quella di creare confusione in molti settori, hosting compreso. L'obiettivo di questo post è chiarire cosa si intende per cloud hosting e quali sono le caratteristiche salienti di questa tecnologia.

 

Il cloud hosting deve il suo nome all'opportunità derivante dalla possibilità di estendere l'hosting tradizionale, e il suo modello base client-server, a un'infrastruttura più complessa, flessibile (nel senso che risponde dinamicamente alle esigenze di uno o più visitatori) , efficiente (per supportare efficacemente i visitatori che possono diventare molto numerosi) e scalabile (si può pagare, essenzialmente, sulla base dell'effettivo utilizzo e "consumo" che se ne fa).

 

Allora perché combinare cloud e tecnologia di hosting tradizionale? A chi è rivolto e come può essere utilizzato? L'idea di base si basa sull'offerta di un & ldquo; infrastruttura come servizio & rdquo ;, ovvero senza preoccuparsi del dimensionamento esatto delle risorse necessarie.

 

Cosa significa cloud hosting?

 

Il termine cloud hosting probabilmente non suggerisce un'idea chiara alla maggior parte di noi e spesso rimane una tecnologia vaga e poco chiara per i più. Deriva in parte dal cloud computing, che consiste in una sostanziale virtualizzazione delle risorse di rete al fine di fornire supporti, ad esempio l'archiviazione dei dati, agli utenti. L'utilizzo del cloud nel settore hosting riesce a fornire una grande efficienza a prezzi molto inferiori rispetto agli equivalenti VPS e / o dedicati, ed è questo che rende questa tecnologia così interessante.

 

Cosa significa IaaS?

 

Piuttosto che acquistare un server, software e / o dispositivi di rete, con soluzioni cloud, i clienti optano per l'acquisto di risorse esternalizzate, scalabili in base alle esigenze (utility computing). A quel punto, quindi, il numero di risorse consumate, e di conseguenza il loro costo, rispecchiano il reale livello di attività dell'azienda ed evitano sprechi dovuti al sovradimensionamento delle risorse.

 

Come utilizzare al meglio il Cloud Hosting

 

Chi vuole acquistare un hosting cloud solitamente deve:


  • Decidere la dimensione del server cloud (dimensione massima della memoria, sostanzialmente)


  • Scegli un sistema operativo (Ubuntu 64bit, CentOS, Windows Server e così via) e se necessario un database server (es.Microsoft MySQL Server)


  • Guidare la macchina acquistata tramite un'interfaccia, solitamente web, controllabile da vari dispositivi e senza bisogno di installare altro

     

Caratteristiche di un buon cloud hosting

 

L'infrastruttura di cloud hosting permette di avere più server a vari livelli, non in modo predeterminato ma a seconda del carico di lavoro richiesto: quindi se in condizioni normali ne utilizzate uno solo, ad esempio, il lavoro verrà distribuito fino a 50 server diversi. Ovviamente questa complessa stratificazione delle risorse viene effettuata in modo completamente trasparente per l'utente finale, grazie al grado efficiente di virtualizzazione e garantendo quindi altissima efficienza, gestione ottimale dei picchi di carico e una buona probabilità di recuperare i dati in caso di danni imprevisti. Un utilizzo tipico del cloud hosting riguarda, infatti, l'archiviazione (memorizzazione) di grandi quantità di dati.

 

Cloud Hosting

 

Cloud Hosting: chi lo utilizza?

 

Nonostante questo sia un trend diffuso di Google - in crescita del 50% rispetto all'hosting tradizionale secondo un sondaggio condotto da Rackspace, circa il 60-70% degli intervistati delle piccole e medie imprese non lo conosce. tecnologia. Forse il modo migliore per capire meglio di cosa stiamo parlando è elencare alcuni esempi di utilizzo:


  • Archiviazione dei dati (file e / o grandi quantità di dati)

  • Web hosting (gestione di enormi flussi di traffico)

  • Potenzia l'elaborazione / carichi di lavoro distribuiti (migliore gestione del carico di lavoro)

  • Hosting di file e database

  • Hosting di applicazioni

 

Un elenco sicuramente parziale, suggerito da Rackspace, che rende l'idea della grande versatilità del cloud hosting. Questa adattabilità, tuttavia, si scontra in Italia con almeno tre tipi di problemi:


  1. Le aziende che offrono cloud hosting non sono ancora molto numerose


  1. L'utilizzo del cloud hosting richiede tempo, progetti e risorse che spesso non hanno il tempo di implementare


  1. In molti casi non c'è un'idea precisa di come sfruttare questa tecnologia, che in molti casi rimane sulla carta.

 

Resta un dato di fatto che molte aziende non hanno la disponibilità ad acquistare un'infrastruttura di hosting in loco e per questo motivo possono scegliere di affittare uno spazio in ambiente cloud per risolvere il problema in modo efficiente. Oltre alle soluzioni italiane, alternative di questo tipo vanno ricercate tra i big come Amazon AWS, Google Cloud.

 

Dall'hosting condiviso all'hosting cloud

 

Tutti voi saprete sicuramente cosa intendiamo quando diciamo "shared hosting", per chi è leggermente arrugginito, basta sapere che solitamente si tratta di un ambiente condiviso, su server Linux o Windows, con alcune risorse dedicate, tipicamente non ram e cpu, in virtù dell'ambiente condiviso in cui risiede. Nient'altro che un account su un server, creato ad hoc o tramite l'utilizzo di pannelli di controllo molto comuni come cPanel o Plesk.

 

Quando si parla di cloud hosting si parla sempre di ambiente condiviso, ma con caratteristiche differenti e maggiori garanzie. La prima cosa che dobbiamo sapere è che in un servizio di cloud hosting ci aspettiamo di avere una garanzia non solo su risorse come spazio su disco o larghezza di banda, ma anche su CPU e memoria RAM: il nostro account è infatti paragonabile a un VPS, ma rispetto ad esso è in versione gestita, cioè il suo aggiornamento e manutenzione è a cura del provider, e soprattutto non permette di interagire sul sistema come si può fare con un VPS. Si tratta di un prodotto del tutto simile all'hosting condiviso con alcune caratteristiche che ora vedremo e che, purtroppo, sono difficili da "standardizzare" in quanto ogni ISP decide poi come creare la propria offerta di cloud hosting.

 

Cloud Hosting: scalabile e distribuito

 

Se si tratta di un ambiente condiviso, in cosa differisce un servizio di cloud hosting da un comune hosting condiviso? Primo in scalabilità. Abbiamo detto che possiamo avere garanzie sulla CPU e sulla RAM del sistema, ma proprio perché queste soluzioni sono spesso abilitate dalla virtualizzazione, possiamo anche richiedere più risorse al nostro sistema in tempo reale, utilizzando la nostra soluzione di cloud hosting con la stessa principio con cui si parla di scalabilità per un ambiente di cloud computing.

Infatti, dici, anche in un piano di hosting condiviso comunemente si possono aumentare le risorse disponibili. Verissimo, ma non come dovrebbe accadere nel cloud hosting: il cliente ha la possibilità di scalare la sua piattaforma di hosting con ulteriori GB di ram, con maggiore potenza computazionale, e ovviamente con l'insieme di parametri come la banda dedicata alla sua istanza. In alcuni prodotti, come i Cloud Sites di Rackspace, si parla addirittura della possibilità di pagare in base ai cicli di CPU utilizzati, con un'offerta base che prevede 10.000 cicli di CPU al mese.

 

Questo è possibile perché i servizi di cloud hosting sono solitamente ospitati su cluster di macchine virtuali, e qui arriviamo alla seconda peculiarità di questi ambienti. Una soluzione di hosting cloud è distribuita su più macchine e quindi in failover in modo che se una di esse fallisce, un'altra può continuare a eseguire la nostra istanza senza tempi di inattività. L'esperienza ci dice che anche il cloud computing fallisce, tuttavia la distribuzione su più macchine nello stesso data center e possibilmente la distribuzione geografica riducono notevolmente le possibilità che una istanza di cloud hosting subisca lunghi periodi di inattività.

 

Si può dire che una distribuzione di cloud hosting non debba essere per forza distribuita geograficamente, non sarebbe un requisito fondamentale definire questo prodotto, tuttavia è ovviamente un plus da considerare in base al prezzo e al target a quale il fornitore.

 

Pannello di controllo e scalabilità

 

In una soluzione di cloud hosting è ovviamente presente anche un pannello di controllo. Può essere una soluzione ad hoc progettata dal provider o un pannello molto comune.

Il pannello di controllo è una componente importante perché sebbene il cloud hosting sia un prodotto gestito, infatti, il cliente che cerca questa soluzione vuole poter agire e controllare la sua istanza in completa autonomia: voglio sapere molto chiaramente quante e quali risorse Sto usando, quindi come dovrei essere in grado di avere un pannello molto semplice per aumentare le risorse in tempo reale o per monitorare se il sistema sta aggiungendo risorse se il ridimensionamento avviene automaticamente.

 

C'è molto da discutere sulla scalabilità: come dovrebbe accadere in un sistema di cloud hosting? prendi l'esempio di Cloud Sites che automatizza il processo, facendo crescere o ridurre la nostra istanza in base alle richieste che arrivano sui siti ospitati.

 

In sostanza, il cluster si occupa del bilanciamento e dell'allocazione delle risorse, con la possibilità di visualizzare i cicli della CPU in tempo reale. Alcune soluzioni cloud non funzionano in questo modo invece basate sull'utilizzo di SPU, eppure quella di Cloud non fornisce tutto questo e utilizza semplicemente la sua struttura a cluster per garantire la scalabilità del sistema. È chiaro che la soluzione ideale non è qui, o almeno la soluzione ideale esiste per ogni singolo cliente

 

Accesso SSH

 

Presente in un'offerta di cloud hosting? Non del tutto giustamente. E 'vietato accedere a questi ambienti, poiché essendo gestiti l'utente non deve utilizzare questo strumento, e quasi sempre il cliente non è in grado di utilizzarlo completamente anche se limitato. Esistono offerte che offrono l'accesso SSH anche in ambienti di hosting condiviso, una scelta discutibile e che, ovviamente, non è essenziale per determinare se un servizio di cloud hosting è di qualità o meno.

 

Prezzi dei servizi di cloud hosting

 

Il pricing può essere su base annuale con l'aggiunta di costi per la variazione di volta in volta delle risorse, modello abbastanza simile a quello del cloud computing, dove però le variabili in gioco sono minori, poiché non è quasi mai necessario considera le ore di calcolo. Se prendiamo oggi i principali ISP attivi in ​​questo settore, vediamo che quasi nessuno ha un unico modello di pagamento annuale, quasi tutti offrono un canone mensile da cui partire per poi andare ad aggiustare il costo finale in base alle risorse rimosse o aggiunto.

 

Dove va a finire il cloud hosting gestito?

 

Prima di concludere la prima parte di questo viaggio nel mondo del cloud hosting, cosa vuol dire che si tratta di una soluzione gestita, al fine di chiarire ogni dubbio. Come l'hosting condiviso, la manutenzione e l'aggiornamento di server e daemon sono responsabilità del provider e dipendono esclusivamente da quest'ultimo. Dobbiamo quindi capire se quest'ultimo ha una configurazione che può essere impostata automaticamente per le nostre applicazioni e siti web, oppure se è possibile modificare i parametri (ad esempio di Apache) per adattare la nostra configurazione. Se questo è possibile, potrebbe essere compito del caregiver farlo per noi, indicando i nostri bisogni e oneri.

 

Si può onestamente presumere che un'offerta di cloud hosting non debba richiedere la modifica diretta delle configurazioni del demone, ma dovrebbe essere possibile agire tramite il pannello di controllo con impostazioni ad hoc, in base al tipo di sito e al carico corrente sull'istanza. Questo per preservare la natura gestita del prodotto e il fatto che chi gestisce un prodotto del genere non sempre abbia nemmeno competenze di sistema di base, tali da potergli far capire quando Apache deve essere modificato nella sua configurazione o quando chiedere per la messa a punto del suo account.